01 aprile 2015

Azienda Edicola - aprile/maggio

Nessun commento:
Raccomandiamo un’ attenta lettura dell’ultimo numero di Azienda Edicola in quanto ripercorre temi che caratterizzeranno le nostre attività nei prossimi anni.

Esistono  ancora le autorizzazioni alla vendita e i piani Comunali? Quali sono le caratteristiche che deve avere un prodotto editoriale quotidiano e periodico? E soprattutto…..che fine ha fatto la Federazione Italiana  Editori e il nostro Accordo Nazionale? Quali sono le proposte che S.N.A.G. sta ponendo al mondo editoriale?

Si è tenuto il 18 marzo a Roma  uno stimolante momento d’incontro organizzato da S.N.A.G., Si.Na.Gi. e USIAGI per sensibilizzare opinione pubblica e Governo in merito alla situazione in cui si trova la rete di vendita Italiana. 

25 marzo 2015

23 marzo 2015

It' s here, l'editoria nel palmo di mano

1 commento:
Ci sono meccanismi nella vendita del prodotto editoriale in Italia che non possono essere né risolti ne tanto meno svelati.

Paradossi talmente caratterizzanti per la rete distributiva e commerciale da diventarne addirittura la struttura portante. Nel bene e nel male.
Ci sono poi domande  a cui nessuno in Italia per quanto competente di editoria o di distribuzione è in grado di affrontare. Domande a cui tutti diamo sempre risposte evasive o interpretazioni di pancia.Ne parliamo  a spanne e mai citando le fonti,  pur riguardando aspetti fondamentali nel mondo editoriale.

15 marzo 2015

I biglietti EXPO 2015 in edicola e non solo...

Nessun commento:
Diverse dinamiche di sviluppo per le edicole associate a S.N.A.G. Milano sono oramai attive.

Oltre al fatto che, come avrete potuto leggere, è stata ancora evitata la “liberalizzazione del nostro settore” (vedi link), è oramai molta concreta, già con questa primavera, la possibilità per le edicole lombarde di vendere prodotti alimentari preconfezionati non manipolabili e bibite.

Verranno 20 milioni di visitatori a MIlano tra due mesi? Tentiamo di vendergli anche una bottiglietta d’acqua, perche no?


08 marzo 2015

EXPO- Le edicole si preparano

Nessun commento:
A Milano si avvicina il via all’ esposizione universale che richiamerà turisti da tutto il mondo. 

Le edicole faranno la loro parte per accogliere i visitatori, con il progetto infopoint e anche con nuovi servizi e prodotti rivolti al cittadino  e non solo al turista.

Un' occasione per riscoprirsi, innovarsi e per cambiare approccio con l'utente e con un "nuovo consumatore" sempre meno interessato ad avvicinarsi alla lettura su carta.

03 marzo 2015

01 marzo 2015

Inserti e supplementi, un costo da tagliare.

Nessun commento:
L’assurda attività promozionale del quotidiano “il giorno” potrebbe essere solo uno degli esempi scellerati che hanno invaso la rete commerciale italiana negli anni.

Inserti e supplementi, nati con lo specifico obbiettivo di arricchire e approfondire tematiche della testata di riferimento, in pochi anni erano già diventati una nuova linea di business che ha saputo mascherare le difficoltà del settore editoriale.

La vendita della stampa in Italia è soggetta ad autorizzazione.

Nessun commento:
Sempre sul filo del rasoio ma nuovamente vincitori. 

Un periodo difficile per l’editoria e di cambiamento per chi vive di vendita di quotidiani periodici.
Nonostante molti Comuni sostengano erroneamente il contrario, il Decreto Legislativo 170/2001 ovvero il nostro impianto normativo, è tutt’ora valido.

Un settore così complesso come il nostro non poteva essere liquidato con poche righe dando decine di migliaia di attività in pasto ai distributori locali e ai loro baronati.

12 febbraio 2015

Wi-Fi gratuito anche nelle edicole Infopoint di Milano

Nessun commento:
Continua il progetto di copertura Wi-Fi delle edicole di Milano e a breve abbraccerà anche le 25 edicole Infopoint  di Milano.

Più di 100 edicole quindi offriranno ai propri utenti attraverso l’innovativo software FREE-LUNA, connessione internet gratuita 24 ore su 24 e così le nostre edicole infopoint.

Il turista e l’utente in generale potrà quindi accedere ad ogni tipo d‘informazione di carattere turistico, viabilistico o altro sempre però tenendo come fulcro del sistema “l’edicolante”.  

04 febbraio 2015

Editoria isterica

Nessun commento:
Un momento particolarmente intenso per il nostro settore sia sotto gli aspetti legislativi come per quelli economici.

La crisi dell’editoria in Italia non vuol  dire solo “vendere poco stampa”, ma è accompagnata da una straordinaria attività di isolamento di tutto il settore dagli innumerevoli problemi che si sono incancreniti negli ultimi anni.

“La Poligrafici Editoriale”, oramai a corto di idee e nel vano tentativo di raddoppiare la diffusione, si è inventata una geniale idea che ha avuto le organizzazioni sindacali più rappresentative schierarsi compatte contro queste scellerate decisioni. Un botta e risposta con tanto di minacce e sospensioni di rivenditori  tipica solo dei settori monopolisti ( vedi TG SNAG).

29 gennaio 2015

Il quotidiano il giorno regala se stesso

Nessun commento:
Il “compiegamento” è una pratica nota da diversi anni e che ha subito una sua evoluzione tenendo assieme due principi: l’arricchimento della testata madre e la raccolta pubblicitaria.

Un equilibrio difficile da mantenere e che è stato infranto subito dopo la nascita di questa nuova linea di i prodotti editoriali e che settimanalmente fa inorridire gli edicolanti italiani.

Aspetto che il mercato pubblicitario ha sempre fatto finta di non vedere è come viene percepito dal cliente “l’inserto” o il “supplemento”. Piace o non piace? Quale si e quale no? Perché devo essere obbligato a pagare ciò che non voglio?

22 gennaio 2015

Arretrati PRESS-DI

Nessun commento:
Come servizio arretrati  la Press-Di ha messo da tempo a disposizione questo sito.

Per ordinare gli arretrati si può chiamare il numero 045-8884400 in sostituzione del vecchio 199.16.21.71 che non è più attivo
E’ possibile inoltre contattare l’uff. arretrati agli indirizzi.

21 gennaio 2015

Parità di trattamento...che ci pensino gli editori

Nessun commento:
Che senso può avere oggi parlare di parità di trattamento tra tutte le testate quando l’informazione è fruibile da tutti in qualsiasi momento in maniera semplice e immediata?

Le nostre leggi nascono dal clima politico dell' immediato  dopo guerra
Un momento in cui la libertà di pensiero poteva esprimersi solo attraverso la stampa e solo in edicola e rappresentava un vero valore costituzionale, pertanto da proteggere.

 Leggi oggi inadeguate, anche se non sorpassate nello spirito e negli obbiettivi, ma  insostenibili commercialmente.

20 gennaio 2015

"La stampa" altra occasione persa per stare zitta

2 commenti:
Un pezzetto di futuro in più l’editoria e una nuova occasione per “La Stampa” di stare zitta. L'illuminato quotidiano ha invece preferito scrivere nuove cavolate.

Non sarà certo l’edicolante o le loro associazioni a fermare o rallentare il progresso editoriale in atto. 
E’ anche sicuramente vero che questi  editori capaci di stare in piedi solo con i soldi pubblici e con le diffusioni creative a cui ci hanno abituati da 20 anni, non solo lo accelerano, per andare non sanno nemmeno loro dove, ma perdono quello che ancora li tiene in piedi.