20 novembre 2011

Spediservice non paga le rese degli edicolanti di Milano


Spediservice fino all'ultimo mantiene la stessa linea. Il consiglio migliore a tutta Milano è stato dato all'inizio di luglio . Quando ancora i nuovi distributori volevano far passare come una notizia senza fondamento l'imminente ritiro dell' Agenzia e il successivo ingresso di un nuovo distributore, S.N.A.G. Milano, ritenne di metter da parte le richiesta di cautela, provenienti da ogni dove, per indicare ad ogni rivenditore l'unica strada giusta.


 Svuotarsi l'edicola il più possibile e tenersi l'ultimo estratto conto in mano! Molti l'anno fatto, altri hanno preferito vendere due copiette in più di qualche giornale con il risultato di essere fortemente in credito nei confronti dell'Agenzia. E' accaduto così che si è verificato quanto purtroppo ci si aspettava. I rivenditori a credito vengono liquidati non per la loro cifra spettante, al contrario l'Agenzia offre una transazione dell'importo agli edicolanti. Inoltre sta restituendo le garanzie prestate solo in modo parziale...

In data 18-11-11 tutte le OO.SS hanno chiesto un incontro a Spediservice per pretendere serietà e professionalità in questo momento. E' stato inoltre informato tutto il panorama editoriale della qualità dei mandatari da loro incaricati al fine di avere un supporto da parte di coloro che dovrebbero essere i nostri partner commerciali.

Spett:
Federazione Italiana Editori Giornali – Milano
Federazione Italiana Editori Giornali – Roma
Anadis
Snag Confcommercio - Milano
Sinagi-Cgil – Roma
Fenagi Confesercenti – Roma
UilTucs Giornalai - Roma
Gruppo Editoriale l’Espresso srl
Class Editore
ME.PE
Parrini
M-Dis srl
Press-di
Sodip
A tutti i Rivenditori di Giornali di Milano

e p.c.    MDM Milano Distribuzione Media srl
AGIEMME srl
           
Con la presente vi portiamo a conoscenza che l’Agenzia Spediservice non sta ottemperando  all'obbligo di restituzione delle garanzie prestate dai rivenditori nel periodo in cui è stata mandataria di zona in nome e per conto Vostro.  Analogo ritardo si sta verificando per le liquidazioni dei rivenditori dopo la resa totale del materiale editoriale ritirato al termine del mandato avvenuto il  27 agosto 2011.
Vi informiamo che a tutti i rivenditori a credito viene proposta una paradossale offerta di “sconto” dell’importo dovuto, anche del 50%-60% sul totale. Chiaramente la richiesta viene fatta paventando la possibilità di non ricevere in futuro alcun credito.
I rivenditori che hanno dovuto, per motivi economici e non solo, dare in garanzia assegni circolari, contanti o altro per poter aver la corretta fornitura quotidiana, hanno già ricevuto immotivate richieste di patteggiarne la restituzione con forti ribassi dell’importo.
Inutile dire che il basso profilo tenuto dall’agenzia non solo sta  rimarcando  la fragilità di un sistema distributivo che prevede garanzie ma che nessuna garanzia è in grado di dare, ma sta anche andando ad impoverire ulteriormente una rete di vendita già fortemente in tensione per motivi a tutti noi noti.
Vi informiamo, pertanto, che è necessario per i rivenditori di Milano un rientro totale dei loro crediti sia per le garanzie prestate ed anche per il prodotto editoriale posto in resa e pagato ma di Vostra proprietà.
Pertanto, questa situazione genera difficoltà nei pagamenti degli e/c emessi.
Questa situazione economica potrebbe estendersi maggiormente sui distributori attuali coinvolgendoli attraverso l’eventuale posticipazione dei pagamenti settimanali. 
Siamo comunque disponibili fin da subito, e come sempre, per condividere soluzioni di sostegno per la rete di vendita fortemente in crisi.
Cordiali saluti.

   SINAGI  CGIL - UILTuCS Giornalai - SNAG Confcommercio - FENAGI Confesercenti






2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma poi, come e' andata a finire?

S.N.A.G. Servizi ha detto...

Bene per chi ha seguito i primi consigli ma non per tutti è andata nel verso giusto